La scuola deve la sua fama all'instancabile operato del lama

Il lama Ngawang Kunga Bista nasce nel 1970. Seguendo la tradizione, poiché è il secondogenito, entra nel monastero Chöde (Lo-Manthang) all'età di cinque anni. Dopo l'occupazione del Tibet da parte della Cina, le frontiere tra il Mustang e il Tibet vengono chiuse e i contatti tra i due paesi s'interrompono. Costretti all'esilio, i grandi monasteri istituiscono nuovi centri a Kathmandu e in India, avviando di fatto il trasferimento degli scambi religiosi. Dato che nel Mustang mancano monaci tibetani, che abitualmente fungono da insegnanti, all'età di sette anni il lama Ngawang viene mandato in un monastero tibetano in India. Oggi descrive gli anni trascorsi in India, lontano dalla sua terra e dalla sua famiglia, come un periodo molto difficile ma anche come un'esperienza formativa unica.

A 17 anni, dopo dieci anni di studio, diventa monaco e torna a Lo-Manthang, dove trascorre altri sette anni come monaco ordinato nel suo primo monastero. A 24 anni quest'ultimo gli affida la responsabilità della scuola per monaci, riservata a bambini maschi, che dirige fino all'età di 30 anni, dopodiché fonda la Great Compassion Boarding School. Con il tempo il governo nepalese apre molte scuole nel Mustang, ma affida l'insegnamento in gran parte a persone di fede induista che non conoscono la cultura locale e non parlano il tibetano.

Lo scopo della Great Compassion Boarding School è di permettere ai bambini, in particolare alle bambine, di acquisire una buona istruzione di base nel rispetto del patrimonio culturale locale, senza dover lasciare il proprio paese.

Il lama Ngawang ha fatto di questo ambizioso progetto la sua missione: desidera dare un futuro migliore alla popolazione del Mustang, soprattutto ai bambini.

Himalaya's Children - Il lama Ngawang nelle montagne maestose del suo paese, il Mustang. Himalaya's Children - Il lama Ngawang spiega con trasporto la sua visione del futuro. Himalaya's Children - Il lama Ngawang guarda felice i bambini che giocano.